Roma – Festa al Pincio dalle 10.00 in poi.

Spettacolo in Piazza del Popolo ore 21.00

Il mito come punto di partenza e come punto di arrivo

Varenne: il suo nome è già una leggenda. Le sue imprese sportive hanno fatto il giro del mondo. Per presentare al grande pubblico il cavallo più famoso del momento, nasce “Cavalli! Da Pegaso a Varenne” un evento di grande suggestione che si svolgerà a Roma domenica 20 maggio.

In una corsa a briglia sciolta fra realtà e fantasia, sarà celebrata la figura del cavallo in tutti i suoi aspetti più nobili.

Nelle splendide cornici di Piazza del Popolo, della Terrazza del Pincio e Villa Borghese, tutti potranno ammirare cavalli veri e cavalli immaginari, interpreti di volta in volta della mitologia, dell’arte, dello sport, della storia, della vita di tutti i giorni.

E capire perché e come, da quando esiste il mondo, il legame tra uomo e cavallo è sempre stato così forte.

Ovviamente, l’epilogo di questa kermesse dedicata al cavallo, sarà la passerella d’onore dedicata a Varenne.

Lo spettacolo “Cavalli e Miti: da Pegaso a Varenne”

progetto di Valerio Festi, regia di Monica Maimone.

In piazza del Popolo magnifico teatro, mirabile composizione architettonica, spaziale e scenografica, oltre che centro di vita e di incontro per la città, il 19 e il 20 maggio avrà luogo un evento/spettacolo, dal titolo “Cavalli e Miti: Da Pegaso a Varenne”, progettato da Valerio Festi, che si richiama alla grande tradizione della Festa Barocca.

E’ un racconto per immagini che ha al suo centro il mito del cavallo, il suo rapporto con gli uomini, con gli Dei, la sua proiezione fantastica. L’evento si svilupperà a tappe, con un coinvolgimento crescente del pubblico, che potrà partecipare alle prove del sabato sera ed assistere nella giornata di domenica alla danza nel cielo delle Amazzoni o all’esposizione di tableaux vivant posti su palcoscenici mobili.

Lo spettacolo, che avrà inizio alle ore 21.00 del 20 maggio, sarà un accadimento non solo indimenticabile, ma assolutamente mai visto, in grado di emozionare qualsiasi pubblico, rammemorando la storia ‘magnifica’ delle ‘Feste’ romane, nelle quali ‘Maestri Apparatori’ (citiamo per tutti il Bernini) sperimentavano le loro ardite invenzioni estetiche e le loro straordinarie ‘macchinerie’.

A partire dalle ore 21 di domenica 20 maggio, parate, giochi d’acqua, coreografie aeree, trasformeranno la piazza, immergendo gli spettatori in un’atmosfera onirica fino all’incontro conclusivo tra sogno e realtà, tra mito e attualità con la comparsa di Varenne e la sua presentazione al pubblico in un finale trionfante ed indimenticabile.

Written by Sergio Rinaldi

Comments are closed.