Parma d’inverno diventa più ducale.

I colori vivaci si attenuano e diventano più armoniosi; la vita culturale si arricchisce con la proposte dei vari teatri, delle sale da concerto, della stagione lirica al Teatro Regio, rispettato e temuto. Le vetrine sono sempre più eleganti ed i musei, con il calore persuasivo delle prestigiose opere d’arte, sono un piacevole riparo dal rigore invernale.

“Inverno a Parma”

è un invito, quindi, per un piacevole week-end; un’occasione, con tariffe veramente preferenziali, per visitare Parma, citta’ d’arte medievale, rinascimentale e neoclassica, terra di Verdi e di Toscanini, del prosciutto e del Parmigiano, una delle piccole capitali d’Italia.

Il Consorzio Albergatori PromoParma, grazie alla sensibilità del Teatro Regio e dell’Assessorato della Cultura del Comune di Parma, garantisce 1.000 posti al Teatro Regio per quanti vogliono assaporare il clima del famoso teatro parmense e, insieme ai piaceri della città d’arte, la prestigiosa Stagione Lirica parmense con il pacchetto “Inverno a Parma”.

“Inverno a Parma”

è l’occasione anche per un tour musicale in un territorio nobilitato dai “segni” di Verdi e Toscanini, Paganini e Monteverdi, Boito e Pizzetti.

Parma ti aspetta con le sue note musicali anche durante le vacanze di Natale e a festeggiare la nascita del nuovo anno. Il pacchetto “Inverno a Parma”, dal 21 dicembre al 21 marzo, valido anche nei week-end della stagione lirica, comprende:

– 1 o 2 pernottamenti nell’albergo prescelto, con trattamento di mezza pensione (bevande escluse);

– la possibilità di prenotare “un posto” nella Stagione Lirica del Teatro Regio (vedi calendario e costo dei biglietti a parte);

– visita guidata alla città d’arte (2 ore la domenica mattina);

– la Parma Card, con facilitazioni in negozi e ristoranti;

– cocktail di benvenuto al Club dei 27 (al sabato mattina dalle 10 alle 12);

– 5 confezioni “Mito” di Parmigiano Reggiano;

– un invito di Borsari 1870″ per entrare nel mondo profumato di “Parma color viola”;

– materiale illustrativo sulla città e sulle offerte turistiche della Provincia;

ed inoltre:

Written by Sergio Rinaldi

Comments are closed.