MUSICA

(San Nicola La Strada) Caserta – E’ perfettamente in clima natalizio la nuova kermesse organizzata da LA BARCA DI TESEO, l’Associazione ispirata ai Principi ed ai Valori di riferimento del Movimento “Onesti Cittadini”, fondata da un gruppo di professionisti e imprenditori della nostra provincia, operanti in ambiti diversi, ma con il comune scopo di essere parte attiva nello sviluppo e nella promozione umana integrali del nostro territorio.

Nella meravigliosa cornice della chiesa di Santa Maria degli Angeli di San Nicola La Strada, il 27 dicembre prossimo, alle ore 20:00, avrà luogo la manifestazione “Notte di Note”, sotto il patrocinio del Parroco Don Franco Catrame e del Comune: un viaggio musicale attraverso vari generi musicali, dal popolare in vernacolo al classico, al leggero. Gli artisti protagonisti della performance sono tra i più accreditati nel panorama locale, a cominciare da Enzo Gnesutta, grande bassista e direttore artistico, a Ivan Iodice, al pianoforte, ad Augusto Ausanio, alla chitarra, e dalle voci straordinarie di Cecilia Scatola e Rosa Salzillo. Prenderà parte alla manifestazione anche la live music band dei Soleado.

Il palinsesto musicale che viene offerto ai convenuti permetterà di celebrare il Natale del Signore in una composizione originale di canti e pezzi strumentali, nel contesto architettonico e religioso più appropriato per dare valore al messaggio dell’Avvento. I classici internazionali introdurranno immediatamente la platea nel clima natalizio, per poi creare una situazione di ascolto più familiare, attraverso l’esecuzione di alcuni classici napoletani. E’ questo un denominatore comune delle manifestazioni organizzate da LA BARCA DI TESEO, che si propone di ritrovare nella valorizzazione delle tradizioni quegli elementi unificanti che sono la premessa per un’azione sociale più incisiva, foriera di un cambiamento sostanziale.

La musica, così capace di dare voce ai moti dell’anima più intimi delle persone, unita alle motivazioni spirituali e umane che fanno del Natale l’espressione più gioiosa di un Amore trascendente, promettono di toccarci profondamente, lasciandoci presagire un risveglio di quei sentimenti di fratellanza e di carità capaci di trasfigurare il mondo. In tutta semplicità, senza far ricorso a musica sacra, la performance del 27 dicembre parlerà ai nostri cuori, per farci percepire quel “totalmente Altro” a cui tutti aneliamo.

(Matteo Caracciolo)

Written by Sergio Rinaldi

Comments are closed.